10 pericolosi alimenti (4 di questi li mangi tutti i giorni) che ti fanno ingrassare anche se sei a dieta

tox

Ciao caro lettore, qui è Andrea Lampis di DietaLampo e questo articolo è stato scritto in collaborazione col nutrizionista Giulio Gottardi esperto in alimentazione sportiva e metabolismo nonché membro dello staff DietaLampo.

Hai mai pensato al reale significato dell’espressione: ho il metabolismo lento, ingrasso anche con l’aria?

Di sicuro avrai notato che alcuni tuoi amici o amiche mangiano quello che vogliono senza ingrassare, mentre tu invece al primo sgarro ingrassi TERRIBILMENTE e fremi di invidia di fronte al loro metabolismo che sembra abbia il TURBO (o lo fai in segreto perché ti vergogni, so cosa vuol dire ti capisco bene).

Sino a poco tempo fa pensavo che dare la colpa al proprio metabolismo fosse una scusa per l’insuccesso. Pensavo che fosse uno degli alibi che le persone si creano per giustificare le loro DELUSIONI e i loro scarsi risultati nella forma fisica. 

Dopo le mie ultime ricerche effettuate studiando articoli scientifici inglesi però mi son ricreduto e ti devo le mie scuse. Non credevo fosse possibile qualcosa del genere ma effettivamente ho scoperto che potresti avere il metabolismo rallentato da un nemico SUBDOLO che è nella tua tavola di tutti i giorni. Per farmi perdonare ho deciso di aiutarti a scovare questo nemico e a neutralizzarlo. A dir la verità i nemici son più di uno…

Ho scoperto infatti una intera categoria di sostanze tossiche che rallentano il tuo metabolismo e ti fanno ingrassare nonostante tu sia a dieta o ti AMMAZZI di impegno per dimagrire.

Queste sostanze sono chiamate obesogeni proprio perché portano all’obesità o ad altre malattie come il diabete.

Presta molta attenzione a questo articolo IMPORTANTISSIMO perché l’argomento è sconosciuto e non ho mai trovato nessuno che ne parla in Italia. Se tu continuerai a mangiare alimenti (alcuni senz’altro li mangi tutti i giorni) che contengono obesogeni non riuscirai a dimagrire neanche facendo diete drastiche o ore di corsa e di palestra.

Con queste sostanze sei SPACCIATO O SPACCIATA!

Di cosa si tratta?
Gli obesogeni sono sostanze che pur non avendo calorie possono facilitare l’accumulo di grasso. Hanno infatti la caratteristica di mimare l’azione di alcuni ormoni come quelli che portano ad accumulare il grasso.

Se non sai cosa sono gli ormoni per ora ti basta sapere che si tratta di messaggeri del tuo corpo che circolando nel sangue svolgendo diverse funzioni. Ci son ormoni che ti fanno ingrassare ed altri che al contrario accelerano il metabolismo e ti fanno dimagrire. In poche parole gli obesogeni agiscono imitando l’azione degli ormoni che facilitano l’accumulo di grasso. Ecco alcuni esempi su come agiscono:
-Rallentamento del metabolismo
-Aumento della fame
-Aumento del numero di cellule che contengono il grasso (adipociti)

Probabilmente se non sei dimagrito o dimagrita nonostante TUTTO L’IMPEGNO è dovuto proprio agli obesogeni che hanno rallentato drasticamente il tuo metabolismo.

Per sapere cosa invece ti permette di accelerare il metabolismo clicca qui e scarica la mia guida gratuita sugli 8 segreti per aumentare il metabolismo disponibile ancora per poco

 

Quali sono i principali obesogeni? E dove si trovano?
Iniziamo dall’atrazina che si trova nell’acqua di rubinetto che non è purificata.
Lo sciroppo di glucosio-fruttosio degli alimenti preconfezionati sia dolci che salati. Questi è uno degli obesogeni principali perché oltre a modificare i nostri ormoni ha tantissime calorie ed è estremamente diffuso in tantissimi alimenti. È utilizzato come dolcificante in quanto costa meno del comune saccarosio. Inoltre questo prodotto rende i prodotti soffici e che si conservano più a lungo. Molte di queste sostanze son contenute in merendine e biscotti. Controlla nelle etichette per pura curiosità e lo vedrai in diverse sostanze. A volte ha la dicitura nelle etichette è HFCS (High-Fructose Corn Syrup)

.
La nicotina che si trova nel tabacco e in alcuni insetticidi.
L’arsenico che si trova nel suolo, nell’acqua, nell’aria, in piccole concentrazioni in alcune proteine in polvere contaminate).
I pesticidi contenuti negli alimenti vegetali non biologici (ecco perché è fortemente consigliato il “biologico” o la frutta e verdura da una persona di fiducia.
Nei farmaci antidepressivi come la paroxetina, la duloxetina e la sertralina. Infatti è risaputo che la terapia antidepressiva fa accumulare molto grasso.
Il bisfenolo-A (BPA) dei contenitori per alimenti che passa in essi e viene assorbito dal corpo se si maneggiano spesso e a lungo tali contenitori.
Gli ftalati contenuti in molti prodotti tipo tendine per doccia o profumi.
Il teflon che costituisce il rivestimento delle padelle antiaderenti.
Ovviamente non è possibile eliminare il contatto di tutte queste sostanze; i siti presenti nella rete che parlano delle sostanze tossiche a mio parere hanno un piccolo problema, ti danno troppi consigli che ti disorientano, facendoti trovare così con una marea di informazioni che non sai come gestire, ed ovviamente non riuscirai mai a fare il primo passo.

Poche semplici regole per evitare gli obesogeni

Ho deciso di darti quindi poche regole ma buone, io stesso le seguo da tempo:

Cerca di stare il più possibile lontano dalla plastica e controlla che gli eventuali contenitori che usi non abbiamo Bis Fenolo-A (BPA);
Evita di tenere le bottiglie d’acqua in plastica per molto tempo al sole;
I rivestimenti di alcune padelle antiaderenti se graffiati possono rilasciare obesogeni, quindi non raschiare assolutamente le padelle con strumenti in metallo e prediligi padelle in pietra;
Elimina completamente tutti gli alimenti che contengono sciroppo di glucosio;
Vorrei terminare questa sessione lasciandoti una lista delle principali sostanze dannose da evitare. L’ho chiamata la TOP 10 dei nemici del metabolismo. Conoscere ed evitare questi 10 nemici ti permetterà di migliorare notevolmente la qualità del tuo fisico e della tua salute. Ti consiglio caldamente di stampare questa lista e appenderla nella tua dispensa, così potrai individuare eventuali nemici negli alimenti che consumi tutti i giorni.

Un’altra risorsa molto interessante da appendere nella tua dispensa è questa:

Clicca qui per scoprirla
TOP 10 dei nemici del metabolismo
1. I dolcificanti artificiali come l’aspartame e la saccarina. A titolo di esempio l’aspartame è una neurotossina legata al quoziente intelletivo inferiore, tumori cerebrali, sclerosi multipla. La saccarina invece è legata all’aumento di peso e tumori della vescica.
2. Sciroppo di fruttosio (HFCS) dolcificante descritto in precedenza. Oltre ad essere obesogeno aumenta i livelli di colesterolo cattivo e contribuisce al diabete.
3. Olestra, è un sostituto grasso ; provoca diarrea e interferisce con la capacità del corpo di assorbire i nutrienti vitali.
4. Parabeni che son usati per prevenire lieviti e muffe. Son sostanze che possono turbare l’equilibrio ormonale e il suo uso è legato al numero di spermatozoi inferiore nell’uomo e la minore produzione di testosterone, nelle donne sembra essere legato al cancro al seno.
5. Anidride solforosa questo additivo fa parte della categoria dei conservanti, è legato a problemi bronchiali .L’anidride solforosa e i suoi derivati vengono impiegati, nonostante la loro elevata tossicità, come additivo in tutti campi alimentari, in particolare in enologia. Si trova quasi dappertutto quindi il mio consiglio è di leggere le etichette con attenzione. Ecco alcuni dei prodotti in cui può essere presente: crostacei freschi o congelati, frutta secca, sottaceti e sott’olio, marmellate, conserve, sughi pronti, aceto, vini, succhi di frutta, uve trattamento post raccolta, farine.
6. Nitrato di sodio/sodio nitrito, questi sono composti azotati che derivano dalla scomposizione di sostanze organiche. Sono utilizzati nella produzione dei fertilizzanti utilizzati in agricoltura, che come additivi dall’industria alimentare. Sono cancerogeni, nella mia tesi sul cancro alla bocca ho addiritura riportato che alcuni ceppi di microrganismi son in grado di trasformare i nitrati in nitrosammine, sostanze altamente cancerogene.
7. Solfito di sodio, un conservante contenuto in particolar modo nei vini rossi legato ad asma, mal di testa ed eruzioni cutanee. Se ti è venuto mal di testa pur bevendo poco vino in bottiglia è dovuto ai solfiti.
8 . Grassi idrogenati (detti anche trans) come l’ olio vegetale parzialmente idrogenato contenuto nella margarina. Fra i suoi danni ricordiamo l’abbassamento del colesterolo buono, l’ aumento del colesterolo cattivo e aumentato rischio di infarto, ictus e diabete.
9. Il glutammato monosodico (MSG), è un esaltatore di sapidità ed è contenuto in numerosi pasti pronti. Questa sostanza è legata a mal di testa, nausea ed obesità.
10. Derivati della plastica, queste sostanze entrano a contatto diretto col cibo come gli imballaggi ed i contenitori ed in maniera indiretta come le sostanze nei mangimi animali, gli antibiotici e gli ormoni ad essi somministrati.
Ora che abbiamo finito di trattare queste sostanze devo darti delle ultime direttive. Se ho deciso di parlare di tutti questi additivi è perché voglio il tuo bene e voglio aiutarti davvero nel tuo obiettivo di raggiungere un corpo magro, sano e forte. Quindi evita di utilizzare tutte questo articolo come una semplice lettura ma metti in pratica quello che leggi. Io ti ho fornito delle conoscenze, ora spetta a te sfruttarle a dovere: inizia a cercare nelle etichette questi additivi ed elimina dalla tua alimentazione tutte le sostanze che le contengono.  Adesso è il momento di passare alla pratica con un esercizio.

E a proposito di pratica, se ti accontenti della teoria e non vuoi fare un passo successivo per dimagrire ti sconsiglio dcliccare qui.
Esercizio: Elimina gli additivi alimentari più tossici
A COSA SERVE?
Questo è un esercizio di consapevolezza. Lo scopo sarà quello di portarti ad un livello di coscienza alimentare superiore. L’effetto che proverai è misto: un 50% sarà un livello salutare superiore ed un 50% maggiore consapevolezza
Stampa la TOP 10 degli alimenti dannosi. Quello che dovrai fare successivamente sarà controllare le etichette dei cibi che hai nella dispensa e vedere se ritrovi alcuni di questi ingredienti. In tal caso termina il cibo in questione e non ricomprarlo più.
Una volta portato a termine questo esercizio non dimenticare di seguire le indicazioni relative a come evitare gli obesogeni descritte nella parte precedente.
Con oggi è tutto, adesso puoi fare il primo passo per evitare di rallentare ancora di più il tuo metabolismo. Ma se ti dicessi che esiste un metodo che accelera la velocità del tuo metabolismo? Il tutto senza fare ore di corsa o sacrifici alimentari. Questo metodo esiste e ho scritto una intera guida che lo tratta e che ti permette da oggi stesso di accelerare il tuo metabolismo.

In questa guida son contenuti 8 segreti per accelerare il metabolismo che nessun nutrizionista o personal trainer ti ha mai rivelato. Il motivo di ciò è perché gli specialisti vogliono mantenerti grasso e alle loro dipendenze per LUCRARE SU DI TE. Proprio per questo motivo tempo fa questa guida che ho scritto è stata un successone e ho venduto numerose copie di questo corso ad un prezzo di 29 euro.

Mi son chiesto allora: ma è giusto tenere nascoste queste informazioni? Alla fine ho pensato che fosse mio dovere di personal trainer dare valore alle persone per aiutarle a dimagrire e ho deciso quindi di regalare 100 copie della mia guida facendoti così un BELLISSIMO REGALO.

Allo scadere di queste 100 copie la guida tornerà a pagamento. Ma ancora per pochissime ore potrai scaricarla gratuitamente cliccando qui e la riceverai nella tua casella di posta elettronica IMMEDIATAMENTE.

Clicca qui per scaricare la guida gratuita con gli 8 segreti per aumentare il metabolismo

PS Una volta cliccato il link non preoccuparti, troverai una pagina che ti permetterà di scaricare la guida direttamente nella tua casella. Con oggi è tutto un saluto da Andrea di DietaLampo.

Clicca qui per scaricare la guida gratuita con gli 8 segreti per aumentare il metabolismo

 

Commenti Facebook